IL GIOCO DELLA CAVERNA

La caverna dei filosofiLe brevi note che seguono sono dedicate a uno dei simboli più suggestivi che agitano, da sempre, i pensieri umani: la caverna, un concetto che rimanda al rapporto tra gli esseri umani e una dimensione sotterranea, non solo fisica ma anche psichica.

A chi si è avventurato a leggere questa pagina propongo un gioco, che consiste nell'inviarmi immagini, descrizioni di sogni, racconti, citazioni di romanzi, di leggende, di superstizioni, di proverbi, eccetera, collegati al tema della caverna.

In seguito dividerò tutti i materiali per argomenti, e stabilirò dei collegamenti ipertestuali da un brano a un altro. 
Ne usciranno fuori delle belle, da questo gioco, statene certi.

Mi sembra interessante confrontare le dimensioni filosofiche, letterarie e artistiche (che sono tantissime), con i sogni quotidiani delle persone.
Intanto, suggerisco una serie di punti di partenza.

 
REGNI SOTTERRANEI

Opus metalliLa grotta, porta d'entrata nel ventre della terra, affascina e spaventa gli esseri umani fin dall'età dei paleantropi. 
Essa può evocare quasi all'istante due idee opposte: il rifugio sicuro, oppure la tana che nasconde pericoli invisibili. 
Non è azzardato affermare che la casa e la tomba (simboli opposti ma speculari), si trovino unite nell'immagine archetipica della caverna. 

Le caverne attirano e respingono per il fascino ambiguo dei loro antri labirintici, dei cunicoli che portano verso anfratti inesplorati, dove potrebbero celarsi tesori nascosti o segreti giacimenti di minerali, ma anche belve feroci o spiriti malvagi. 

Comunque la si veda, l'entrata nella caverna rappresenta il passaggio in un'altra dimensione esistenziale, verso luoghi che gradualmente si allontanano dalla comune vita terrestre, diurna e solare.

 
DOMANDE SULLA CAVERNA

InfernoCi si possono porre alcune domande, forse dure, e persino imbarazzanti.

Quanti si sono lasciati trasportare dalle novelle che parlavano di luoghi sacri nascosti alla vista degli uomini, di città sotterranee abitate da esseri misteriosi, di regni sepolti da infinite generazioni?
Quanti hanno sognato, nell'infanzia lontana, di percorrere i tenebrosi sentieri che portano sino al ventre della terra? 
Quanti hanno sognato, almeno una volta, di tornare nel ventre materno?

Entrata nella vita


E ancora, perché molti sono attratti dalla misteriosa caverna femminile, mentre altri provano timore, o persino repulsione?
Una prima risposta, molto superficiale, è la seguente: quella bocca oscura segna un confine invisibile tra vita e non-vita.
La vagina, come il sottosuolo, inquieta e seduce al tempo stesso, ma i motivi di questo sono quasi sempre personali, legati a esperienze infantili che vale la pena raccontare, per vincere il timore della caverna e proseguire alla ricerca di misteri più profondi.

Ritorna a Giochi

Webmastering by
giallovivo