I MILLE VOLTI DEL DIAVOLO

Il "perfido seduttore" nelle opere d'arte dal Medioevo ad oggi

Dall'immagine del viscido serpente avvinghiato all'Albero del Paradiso a quella del terribile mostro infernale, vorace divoratore di esseri umani, passano secoli e si accavallano idee provenienti da luoghi spesso lontani.

Questa conferenza descrive la storia di un "personaggio" inquietante e affascinante al tempo stesso: una creatura di puro spirito votata a un compito ingrato: condurre gli esseri umani al peccato.

Questo spirito, che accompagna l'umanità fin dalla sua nascita e che nel corso dei secoli ha cambiato spesso volto e modo di agire, ha ispirato una quantità incredibile di opere d'arte,
analizzando le quali si può comprendere come, e dietro quali spinte emotive, il volto di Satana e dei suoi demoni ha acquistato l'attuale fisionomia.

Durata della conferenza: 
1 ora circa, con proiezione di 40 diapositive.

Su questo argomento vedi i miei articoli:
Il diavolo nell'arte medioevale, TERZO OCCHIO n°91 (giu. '99)
Il diavolo nell'arte rinascimentale, TERZO OCCHIO n°92 (set. '99)
Il diavolo nell'arte moderna, TERZO OCCHIO n°93 (dic. '99)

e anche i volumi:
I Mondi ultraterreni (Mondadori Libri Illustrati, Milano 1998) 
Visioni infernali: peccati e torture nell'arte del Medioevo (Le Tarot, Faenza 1991)

Ritorna a Conferenze

Webmastering by
giallovivo